Secondo te che fiore è la VIOLETTA? Io l’ho sempre visto come un fiore discreto e delicato. Invece, ho scoperto una storia che me lo ha fatto ripensare 🙂
Ora te la racconto.

La storia della violetta si intreccia con quella di Napoleone… sì, proprio lui, Napoleone Bonaparte.
Si racconta, infatti, che Giuseppina fosse un’amante di questo fiore e che, quando incontrò Napoleone per la prima volta, gli donò un mazzolino di violette che adornavano il suo vestito. Una volta imperatrice, ne riempì i suoi giardini e li volle ricamati anche nel suo abito da sposa.

Circondato da così tante viole, Napoleone ne fu naturalmente ispirato e le adottò per celebrare il suo amore clandestino con Maria Walewska.
E il TRIANGOLO sì, lo aveva considerato il caro Napoleone!
La sua amante ricevette così un bel mazzetto accompagnato da un bigliettino che suonava così: “Maria, mia dolce, accetta questo mazzolino che possa diventare il misterioso legame tra noi, un vincolo segreto, in mezzo alla folla che ci circonda. Quando porrò la mano sul cuore, incontrandoci tra la folla, saprai che il mio cuore è ricolmo di te e tu premerai sul petto le tue violette e saprò che sei con me.

AMORE PURO E AMORE PASSIONALE, facce diverse dello stesso magico universo 🙂

È così che la freccia di Cupido ha colpito anche me e la violetta è diventata la protagonista del nuovo Tè. Sono felice di presentarti l’elisir degli amanti dell’amore di questa strana estate:

Con l’augurio che sia un’estate piena di amore e di violette!
Lot’s of Tea!

Fabiola

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento